Festa di Santa Rita da Cascia dal 20 al 22 Maggio 2017, Cascia

A Cascia il 22 maggio si celebrano le festività di Santa Rita, evento estremamente emozionante, che esplica a pieno la sacralità e la misticità creatasi intorno alla figura della santa umbra. Gli eventi della festività hanno inizio nel segno della celebrazione della famiglia; a ricordo della vita familiare di Rita, vissuta cristianamente con semplicità e laboriosità, numerose famiglie partecipano alla festa, ricevendo in dono una pergamena ricordo ed una rosa. Dal 12 al 20 maggio, per un durare di nove giorni, si tiene la novena in cui i fedeli con delle cerimonie in basilica si preparano spiritualmente per la festa. Al termine delle celebrazioni vi è a possibilità di avvicinarsi alle spoglie della santa. La domenica precedente alla festa si tiene una suggestiva processione chiamata “Processione dello Stendardo” questo atto devozionale fu istituito dal Comune di Cascia nel 1731 come ringraziamento per la protezione dell’allora beata della protezione sulla città in occasione del terremoto del 1730. In seguito venne aggiunto alla processione lo Stendardo Processionale datato 1614, che solitamente veniva portato in processione il giorno del 22 maggio in occasione della festa della santa. Il 20 maggio si tiene la presentazione del Riconoscimento Internazionale San Rita, con cadenza annuale vengono insignite e presentate della donne che si sono particolarmente distinte nel portare il “messaggio ritano nel mondo. Nella giornata del 21 maggio le insignite della riconoscenza, ricevono una la pergamena che attesta il loro operato come donne ritane, cioè per aver portato dialogo e pace ai giorni nostri. Il Riconoscimento Internazionale Santa Rita è stato istituito dal Comune di Cascia nel 1988. Sempre nello stesso giorno si ricorda il transito di Santa Rita, momento in cui dalla vita terrena lo spirito della santa è tornato nella gloria dei celi. È tradizione che questo avvenimento venga accompagnato dalle fiaccole che compongono uno spettacolo unico e suggestivo, in questo percorso illuminato dal fuoco un tedeforo giunge sulla piazza della basilica per dare fuoco ad un braciere votivo. La cerimonia dell’accensione viene fatta da un rappresentante della città gemellata con Cascia. La giornata del 22 maggio è animata da un corteo storico, in costume, il tempo cui visse la santa; al termine di ciò nella basilica si tiene il pontificale in onore di Santa Rita. Al termine di questa funzione religiosa vi è la benedizione delle rose, queste vengono alzate al cielo per riceve la santa benedizione dell’officiante, con questo avvenimento si concludono le celebrazioni per la festa di Santa Rita da Cascia.