TERNI E DINTORONI

Seconda città più grande dell’Umbria, Terni è una città collocata nella Valserra, tra il torrente Serra ed il fiume Nera. La città è stata fondata nel 672 a.C e da questa data si sono succedute vicende che hanno caratterizzato l’Umbria: la conquista da parte dei Romani, il cristianesimo, le invasioni barbariche, fino ad arrivare alla Seconda Guerra Mondiale, quando fu presa di mira dai bombardamenti.

La città dell’Acciaio omaggia questa nomea con numerosi monumenti come la Grande Pressa di 12000 tonnellate e l’Obelisco Lancia di Luce opera di Arnaldo Pomodoro.

Passeggiando per le vie del centro si nota un’alternanza di edifici moderni e non. Il più antico è dedicato a San Salvatore, un luogo di culto risalente all’epoca paleocristiana con affreschi della prima metà del XII sec. ed una crocifissione risalente a prima del ‘500. Oltre a questo c’è la Chiesa di San Francesco che nel corso del tempo è stata ampliata con affreschi del Giudizio Universale di Bartolomeo de Tommaso. Di epoca romana sono visibili tratti di mura e resti dell’Anfiteatro Romano. Il Duomo della città, dedicato a Santa Maria Assunta, fu costruito nel XII sec.

Oltre alla chiese, da segnalare ci sono alcuni palazzi. In Piazza della Repubblica il Palazzo Reale, mentre in Piazza Europa domina Palazzo Spada. Terni è anche la città degli innamorati, con il suo protettore San Valentino. Ogni anno vengono organizzate manifestazioni in suo onore e l’omonima Basilica è meta di numerosi pellegrinaggi.

Oltre alle sue bellezze architettoniche, la città è un punto di partenza per poter visitare molti luoghi naturali. Uno di essi sono le Cascate delle Marmore che coprono un dislivello di 165 m, tre salti creati per deviare il fiume Velino dal Lago di Piediluco. Quest’ultimo è il secondo più grande dell’Umbria e su di esso si affacciano numerose chiese, rocche e palazzi ed è situato nella Conca Ternana (tra la Valnerina e la Valserra).