Spello Splendens

Festival “VOCI E SUONI DEL NATALE”

9° FESTIVAL DI MUSICA DEL NATALE, MEDIEVALE E TRADIZIONALE, E DI CORNAMUSE E ZAMPOGNE

28 dicembre 2018 – 4/6 Gennaio 2019

 

I CONCERTI DEL FESTIVAL

Venerdì 28 Dicembre 2018

Ore 21,15 – Chiesa di Sant’Andrea

CONCERTO D’INAUGURAZIONE: musica medievale

CANTI DELL’ ANTICO MARE 

L’amore sacro e profano nei modi del Mediterraneo

PRIMA REGIONALE

Micrologus (Italia)

ospiti “Coro CANTORIA MEVANIAE”

Dir. Elga Ciancaleoni

“CANTI DELL’ ANTICO MARE. L’amore sacro e profano nei modi del Mediterraneo”Canti dell’antico mare è un concerto incentrato sui repertori medievali e tradizionali dei paesi mediterranei (“l’antico mare”). Si apre con le “Cantigas de Amigo”, una serie di canti d’amore in lingua gallego-portoghese. Seguono alcuni poemi arabo-andalusi e sefarditi, cantati secondo gli stili della prassi della Spagna duecentesca. Si conclude con le Cantigas di Santa Maria, la raccolta più importante di canti religiosi, di ispirazione popolare, della penisola iberica del XIII secolo.

Venerdì 4 Gennaio 2019

Ore 21,15 – Chiesa di Sant’Andrea

CONCERTO: musica antica

Anonima Frottolisti (Umbria)

NOE NOE, NATO CANUT OMNIA. Il Natale tra Medioevo Rinascimento. Noe Noe racconta un viaggio attraverso la storia del Natale nella musica tra XIII e XVI secolo, dalla monodia del gregoriano alla polifonia del primo Rinascimento. Il repertorio eseguito da Anonima Frottolisti, è frutto della ricerca minuziosa di manoscritti e prime opere a stampa del ‘500, una ricerca filologica e accurata che evidenzia la caratteristica stessa dell’ensemble.

Sabato 5 Gennaio 2019

Ore 11:00 – 13:00 – Auditorium del Centro di Studi “Adolfo Broegg” 

LABORATORIO DI CANTO.  VIVI LA PASQUELLA

Laboratorio sui canti tradizionali di Questua di Natale. I canti preparati in laboratorio verranno eseguiti il pomeriggio a Lenticchie e Zampogne

 

Ore 11:00 – 13:00 – Auditorium del Centro di Studi “Adolfo Broegg” 

LABORATORIO PER TUTTI GLI STRUMENTI. LE MUSICHE DEL NATALE. Laboratorio sulle pastorali e novene per ogni sorta di strumento

 

Ore 16,00 – Teatro Comunale “Subasio”

CONCERTO: musica tradizionale irlandese

 Katerina Ghannudi & Goffredo Degli Esposti (Rep.Ceca-Umbria)

BE THOU MY VISION. Carols del Natale e Irish music. Musica tradizionale irlandese, struggenti arie lente (songs e airs), e danze trascinanti (reelsjigshornpipes) cantate e suonate sull’arpa celtica, il flauto traverso irlandese, il flautino di latta (tin whistle) e l’electronic bagpipe (con i suoni della cornamusa irlandese). Il repertorio include alcune carols del natale,  oltre a canzoni d’amore e alcune composizioni colte, come quelle dell’arpista cieco Turlogh O’Carolan (1670-1738), il più grande musicista irlandese del passato

 

Ore 17,00-19,30 – per le strade di Spello

“ZAMPOGNE & LENTICCHIE” .Passeggiata musicale-culinaria per il centro storico, con raduno libero dei musicisti, ospiti e degustazione dei piatti offerti dai ristoratori della città.

Partenza da Piazza della Repubblica alle ore 17,00.

 

Ore 21,15 – Teatro Comunale “Subasio”

CONCERTO: musica tradizionale

Giuliano Gabriele Trio (Lazio)

“IL CANTO DEL MANTICE”. Un concerto intimo sui ritmi e canti del Sud Italia. Il ritmo e la passione del sud Italia. Tarantelle, serenate e antiche ballate, in uno spettacolo intimo ma intenso, che racconta lo splendore di una terra che affonda le sue radici nel cuore del mediterraneo assorbendo tutta la sua energia.

PRIMA REGIONALE

Domenica 6 Gennaio 2019

Ore 10:00 – 12:30 – Auditorium del Centro di Studi “Adolfo Broegg” 

STAGE DI TAMBURELLO 

Ritmi del Centro – Sud Italia

 

Ore 10:00 – 12:30 – Auditorium del Centro di Studi “Adolfo Broegg” 

STAGE DI ORGANETTO E ZAMPOGNE 

Musiche e strumenti del Centro – Sud Italia a confronto

 

Ore 17,30 – Sala dell’Editto, Palazzo Comunale

CONCERTO: musica tradizionale con attore

Sonidumbra (Umbria)

LI SANTI DE NATALE Storie, riti e musiche del periodo natalizio. i Santi de Natale è una rappresentazione musical-teatrale sui rituali e sulle tradizioni del periodo natalizio compreso tra S.Barbara, 4 dicembre e Sant’Antonio, 17 gennaio. Un attore e tre musicisti ripercorrono le festività del Natale in Valnerina tra foconi, natività, canti, santi, pasquarelle e vecchierelle, con lo stile dei cantastorie tradizionali. Una produzione originale di Sonidumbra e Mirko Revoyera.